Pagina test

Questa sezione illustra le elaborazioni compiute nell’ambito del sub task T.3.1.3: Climate risk and vulnerability assessment, ricostruisce in generale la metodologia adottata, basata sullo strumento analitico delle catene di impatto.

Le catene d’impatto sono uno strumento applicabile nelle analisi di vulnerabilità e rischio collegate ai cambiamenti climatici, sviluppato da Adelphi ed Eurac per conto della Società tedesca per la cooperazione internazionale nel 2014 e poi aggiornato sulla base delle definizioni e dell’impianto concettuale dell’IPCC AR5 (Adelphi-Eurac, 2014; GIZ-Eurac, 2017). Nell’ambito del progetto Life-BEEadapt l’applicazione del sistema delle catene di impatto

RISCHIO, rappresentato dal declino delle popolazioni entomologiche, a sua volta dovuto a scarsità di cibo – essenzialmente l’assenza o la riduzione delle fioriture – e carenza di rifugi – ovvero di siti adatti alla nidificazione e alla riproduzione.

Il Rischio è composto da tre componenti di impatto:

Heading

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt. Neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora incidunt ut labore et dolore magnam aliquam quaerat voluptatem. Ut enim ad minima veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur? Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat quo voluptas nulla pariatur?

LIFE21-CCA-IT-LIFE BEEadapt/101074591